American Express presenta i lavori di restauro dell’Arco di Giano al Foro Boario

American Express, assieme al World Monuments Fund, sostiene il Watch Day e presenta il restauro dell’Arco di Giano che vedrà un’apertura straordinaria dal 27 maggio al 3 giugno


Roma American Express è da sempre impegnata nel sostenere iniziative di valorizzazione del patrimonio architetturale e culturale italiano, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della conservazione storica e ambientale, attraverso il recupero di monumenti storici.

Grazie a questo impegno prende il via oggi - con un laboratorio didattico, visite guidate sui ponteggi e un concerto speciale - il Watch Day: un’occasione unica che permetterà ai romani e ai turisti di visitare il Foro Boario - e in particolare l’Arco di Giano - uno dei luoghi cardine dell’antica Roma, intimamente legato con la nascita della città e con i suoi luoghi simbolo.

Dal 27 maggio al 3 giugno si terrà infatti un’apertura straordinaria con visite guidate su prenotazione dell’Arco di Giano e dei Templi di Portuno e di Ercole: lo scopo dell’iniziativa è quello di richiamare l’attenzione sui beni più preziosi da preservare nel corso del tempo.

American Express e World Monuments Fund hanno collaborato per il restauro di diversi progetti nel nostro Paese, sostenendo il patrimonio artistico e culturale con una ricaduta positiva sull’economia locale, consentendo a tutti l’accesso a siti e monumenti che prima erano noti solo agli studiosi.

American Express ha creato, all’interno delle attività di Corporate Social Responsibility, Historic Preservation, che costituisce una parte importante del programma di mecenatismo dell’azienda e che ha l’obiettivo di proteggere l’ambiente, in modo che possa essere fruito da cittadini e turisti e preservato per le generazioni future.

Nel corso degli anni, American Express ha contribuito, insieme al World Monuments Fund, al restauro di molti siti ed edifici del patrimonio storico italiano: l’antica Città di Pompei; i Sassi e il Parco delle Chiese Rupestri di Matera; le Cinque Terre e nel 2001 il Ponte delle Catene di Bagni di Lucca. Nel 2016 sono stati presentati i lavori di restauro delle Uccelliere Farnese al Palatino, mentre quest’anno si concluderanno i lavori dell’Arco di Giano, che completeranno il restauro del Foro Boario, iniziato con i Templi di Portuno e di Ercole.

Nel corso del Watch Day, dal 27 maggio al 3 giugno, verrà presentata la campagna di studi, restauri e primi interventi sull’Arco di Giano realizzati dalla Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma e sostenuti dal contributo di American Express e del World Monuments Fund.